14 settembre 2015

Instagram storytelling: 4 consigli per annunci carosello efficaci

Fare storytelling è oggi l’obiettivo numero uno di qualunque impresa voglia fare breccia nel cuore dei propri consumatori. Farlo attraverso i social network, poi, è quasi inevitabile: se vogliamo che la nostra storia sia ascoltata dal numero più vasto di persone, infatti, non possiamo che raccontarla nei luoghi in cui la maggior parte di loro si riunisce.

Consapevoli di ciò i social network fanno a gara a chi riesce ad offrire ai brand le migliori occasioni per farsi ascoltare, e Instagram non è da meno. Ecco perché lo  scorso aprile ha annunciato una succosa novità: i Carousel Ads.

Comparsi inizialmente solo in America, gli annunci carosello stanno iniziando a raggiungere anche l’Italia, portando con sé un bagaglio di ottime occasioni per tutti i brand online. Ma in cosa consistono esattamente?

Un carosello è semplicemente un post con foto multiple che l’utente può visualizzare scorrendo verso sinistra, annunci pubblicitari cliccabili grazie ai quali gli inserzionisti possono sponsorizzare più immagini contemporaneamente (fino a quattro) in un’unica sequenza.

annunci carosello instagram

Un modo più flessibile per raccontare una storia, dunque, permettendo agli utenti che vedono gli annunci di scorrere le immagini fino a giungere al link di approfondimento per saperne di più. Nulla di troppo invasivo, sembrerebbe, dato che come per gli annunci standard, le persone che non sono interessate possono semplicemente scorrere oltre nel loro feed.

“Gli annunci carosello portano il potenziale delle campagne stampa multisoggetto nei vostri smartphone, con l’ulteriore vantaggio di portare la gente a un sito web per saperne di più”: questa la grande promessa che possiamo trovare nel blog ufficiale di Instagram. Del resto non è difficile immaginare le enormi potenzialità per i brand di moda, per le società automobilistiche, per le riviste di cucina e molto altro ancora.

annunci carosello instagram

Il trucco starà nel trovare la giusta combinazione per un carosello davvero efficace e per aiutarvi ecco a voi quattro consigli da tenere sempre in mente:

  1. Scegliere attentamente l’immagine iniziale, poiché è lei che spinge l’utente a scorrere per vedere le altre; deve quindi essere accattivante e al tempo stesso deve contenere tutti gli elementi fondamentali del messaggio pubblicitario così che esso possa raggiungere anche coloro che decidano di andare oltre senza approfondire.

  2. Pensare a modi creativi per accompagnare l’utente nello scorrere le immagini così che sia invogliato a scoprire l’intera storia, arrivando fino alla fine.

  3. Evitare didascalie troppo lunghe e dense di informazioni perché l’utente sarà portato a scorrere velocemente il carosello e difficilmente assimilerà testi abbondanti per ogni foto; scegliere quindi le parole chiave più importanti, quelle che si vuole vengano associate al marchio.

  4. Se il carosello comprende una call to action fare in modo che la landing page mantenga lo stesso tono utilizzato su Instagram e che sia ottimizzata per l’accesso mobile.

Insomma, com’è facile intuire questo nuovo strumento di comunicazione, se sfruttato al massimo delle sue potenzialità, potrebbe rivoluzionare il modo di fare pubblicità su Instagram. E lo storytelling avrà una marcia in più.

SHARE