6 febbraio 2015

Arrivano i Promoted Pin e la pubblicità sbarca su Pinterest

Non di solo Facebook vive l’uomo, e neanche l’azienda. Ed è proprio per questo che Pinterest, piattaforma di condivisione fotografica nata nel 2010, oggi non solo si conferma terzo social più visitato al mondo ma si prepara ad affrontare una grande novità: i Promoted Pin.

MAKED blog - Arrivano i Promoted Pin e la pubblicità sbarca su Pinterest

Dopo una prima fase di test svoltasi a giugno dello scorso anno, infatti, Pinterest ufficializza il cambiamento della sua strategia di business rendendo le Pinterest Ads disponibili per un più ampio gruppo di imprese statunitensi. Tutti gli altri, invece, potranno iscriversi a una lista d’attesa e ingannare il tempo cercando di apprendere come sfruttare al meglio le peculiarità di questo nuovo, importante mezzo su misura d’azienda.

MAKED blog - Arrivano i Promoted Pin e la pubblicità sbarca su Pinterest

I Promoted Pin, infatti, saranno un’ottima opportunità per tutti quei business che vogliano farsi conoscere da un pubblico più ampio, soprattutto se si considera il fatto che, analogamente con le Facebook Ads, anche su Pinterest sarà possibile targettizzare in base all’area geografica, alle caratteristiche demografiche e ai dispositivi con cui sono connessi gli utenti, così da raggiungere soltanto i pinners potenzialmente interessati e solo nel momento in cui effettuino la ricerca.

MAKED blog - Arrivano i Promoted Pin e la pubblicità sbarca su Pinterest

Le aziende potranno dunque pinnare le immagini dei loro prodotti e promuoverle a pagamento con un CPC (cost-per-click) di base che vincolerà la diminuzione del budget al clic sul pin promosso. Le sopracitate immagini verranno così visualizzate insieme ai normali contenuti degli utenti, il che renderà la loro fruizione meno invasiva; al tempo stesso, però, le inserzioni saranno differenziate dalla scritta “Promoted pin” e mostreranno informazioni aggiuntive al solo click dell’utente.

MAKED blog - Arrivano i Promoted Pin e la pubblicità sbarca su Pinterest

Pinterest ha però delle regole precise a riguardo: le inserzioni, infatti, non dovranno contenere informazioni promozionali, call to action, indicazioni sulle condizioni di servizio, il listino prezzi o immagini ingannevoli; la landing page cui si avrà accesso al click dovrà inoltre essere chiara e non richiedere alcuna registrazione.

Vi sentite confusi? Non temete, Pinterest ha promesso di lanciare “Pinstitute”, una sezione appositamente pensata per le aziende in cui insegnare loro come creare inserzioni pubblicitarie efficaci.
E per tutto il resto, ci penseremo noi nel nostro blog!

SHARE